Rating di legalità: ne hai mai sentito parlare?

Il rating di legalità è uno strumento sviluppato dal Governo e concesso dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per premiare le aziende che operano secondo i principi della legalità, della trasparenza e della responsabilità sociale, espresso in “stellette” (★), da 1 a 3.

Possono richiedere il rating tutte le aziende italiane, iscritte da almeno 2 anni al Registro delle imprese, che abbiano fatturato almeno 2 milioni di euro.

Perché richiedere il rating di legalità?

Ci sono almeno 3 buoni motivi per richiedere il rating di legalità.
Anzitutto, gli Enti pubblici che concedono finanziamenti alle imprese devono tener conto del rating. Questo avviene attraverso preferenze in graduatoria, o l’attribuzione di un punteggio aggiuntivo, o la riserva di una quota delle risorse finanziarie disponibili, …
Inoltre, le banche devono considerare il rating di legalità come un elemento per favorire l’accesso al credito e per la riduzione dei tempi e dei costi per la concessione dei finanziamenti. In questo periodo, si tratta di un vantaggio indubbiamente prezioso.
Infine, le imprese cui è riconosciuto il rating possono migliorare la propria immagine, potendo comunicare attraverso i propri canali di comunicazione il conferimento del rating, che peraltro è riportato anche nelle visure camerali. È un ottimo modo, quindi, per differenziarsi rispetto al mercato.

Abbiamo preparato per te una scheda di presentazione sul rating di legalità: puoi scaricarla gratuitamente qui sotto.

Vuoi saperne di più?

Potrebbero interessarti anche:

CEDEA è un team di professionisti specializzati nella consulenza di direzione aziendale. Offriamo alle PMI soluzioni originali, efficaci per il raggiungimento degli obiettivi e il superamento delle criticità