Il “Modello 231”: perché è importante anche per la tua impresa

Dal 2001, è in vigore in Italia il cosiddetto “Decreto 231”, che ha introdotto il principio della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche e un modello di organizzazione e gestione conosciuto col nome di “Modello 231”.

Se si dovessero sintetizzare al massimo il contenuto e la portata della norma, sarebbe possibile affermare che la commissione di un reato (tra i tanti indicati dal decreto) da parte di un rappresentante o di un dipendente di un’azienda genera una responsabilità, di tipo amministrativo, in capo all’azienda.

Le sanzioni previste dalla 231 sono particolarmente pesanti, e vanno dalla sanzione amministrativa a periodi di interdizione di licenze/autorizzazioni e dalla possibilità di accedere a finanziamenti pubblici, dalla confisca alla pubblicazione della sentenza.

L’impresa può sollevarsi da questa responsabilità se ha adottato un “modello di organizzazione e gestione” ai sensi del decreto.

L’adozione del “Modello 231”, peraltro, consente di migliorare sensibilmente il rating di legalità di cui abbiamo parlato qui.

Ma, a parte questo, c’è un altro elemento fondamentale da sottolineare a riguardo: l’azienda che si dota di un “Modello 231” è un’azienda attenta alla propria organizzazione, attraverso il “Modello” si modella e cresce. In breve: è un’azienda che migliora.

Abbiamo preparato per te una scheda di presentazione sul “Modello 231”: puoi scaricarla gratuitamente qui sotto.

Vuoi saperne di più?

Potrebbero interessarti anche:

CEDEA è un team di professionisti specializzati nella consulenza di direzione aziendale. Offriamo alle PMI soluzioni originali, efficaci per il raggiungimento degli obiettivi e il superamento delle criticità